Verso l’Infinito e oltre

Martedi 8 gennaio sul treno che mi riporta a casa dall’aeroporto. Sono in Italia e la Namibia è ormai a migliaia di km di distanza. Rileggo e pubnlico con gli occhi che brillano queste righe scritte 2 giorni fa in quel paese in cui il wifi sembra ancora essere bene di lusso. Siamo al penultimo…

Tu chiamale se vuoi… emozioni

Sabato mattina. Mi sono svegliata con il male al collo e quella sensazione che ormai mi accompagna da qualche giorno di aver dormito troppo poco e troppo male per essermi riposata. Bevo il mio caffè, rigorosamente americano, fissando il telefono nella vana speranza che arrivi quella chiamata o quel messaggio e nell’attesa che mi venga…