Quella volta che imparai a volare

31 Dicembre 2018, Swakopmund, Namibia. Sono seduta su una panca che aspetto. Indosso una tuta rossa, per fortuna mi hanno dato quella rossa e non la gialla, il giallo mi sbatte troppo come colore! Sulla spalle ho una specie di zainetto che si aggrappa alle mie cosce con delle cinghie che una ragazza carinissima mi…

Hai detto solo colleghi?

31 gennaio 2019. È mezzanotte e mezza e mi sono appena messa a letto. Tecnicamente è già domani ma per me è ancora oggi. È stata una giornata lunga ed emotivamente molto intensa. Chissà se riuscirò a finire questo articolo o se mi addormenterò prima di mettere l’ultimo punto. Poco male, domani sono a casa…

Verso l’Infinito e oltre

Martedi 8 gennaio sul treno che mi riporta a casa dall’aeroporto. Sono in Italia e la Namibia è ormai a migliaia di km di distanza. Rileggo e pubnlico con gli occhi che brillano queste righe scritte 2 giorni fa in quel paese in cui il wifi sembra ancora essere bene di lusso. Siamo al penultimo…

La Namibia si sveglia presto

Sono sulla cima di una duna che aspetto l’alba. Il cielo è limpido, l’aria fresca. Non ho freddo ma solo un po’ quella sensazione di non tepore che mi spinge a togliermi la sciarpa dal collo e metterla sulle spalle. Il mondo attorno a me è deserto, solo qualche raro animale in lontananza che si…

Tu chiamale se vuoi… emozioni

Sabato mattina. Mi sono svegliata con il male al collo e quella sensazione che ormai mi accompagna da qualche giorno di aver dormito troppo poco e troppo male per essermi riposata. Bevo il mio caffè, rigorosamente americano, fissando il telefono nella vana speranza che arrivi quella chiamata o quel messaggio e nell’attesa che mi venga…

La felicità spacca le regole

Mi rendo conto solo stasera che è dal 28 settembre che non scrivo nel mio blog, dal 28 settembre che ho accantonato una passione per inseguire un sogno. Sono stata troppo occupata in questi mesi per trovare il tempo per scrivere: ero occupata ad essere felice! “Forse vi sono momentini minuscoli di felicità, e sono…

il mio Marocco

Dal mio diario di viaggio in Marocco, gennaio 2018. Sono sul volo che mi riporta in Italia e i pensieri corrono veloci trasformandosi quasi già in ricordi. Tra freddo, caldo, pioggia, sole, città, deserto, montagne, oceano abbiamo attraversato in 15 giorni e più di 3000 km il meraviglioso Marocco. È stata una traversata a momenti…

Senza titolo

Questo episodio risale almeno ad un paio di anni fa, e qualcuno lo ha già letto. Oggi è il giorno giusto per ri-condividerlo. Londra. Giugno 2018 Sono qui, spapparazzata sul mio amato divano fucsia che mi bevo una birretta di quelle buone che arrivano dalla Germania e mi fagocito un sacchetto di patatine gusto barbecue….